Contenuto principale



ORHAN PAMUK

Il museo dell'innocenza

 

-Kemal, adesso ti presento un amico che ti piacerà moltissimo,-

mi diceva ogni volta mentre tesseva le lodi di quella persona con un'aria che a me pareva falsa, nonostante tutto l'entusiasmo e la gioia che traspariva dal suo viso.

A renderla felice era, senza dubbio, il fatto che la sua vita fosse esattamente come lei la desiderava, come l'aveva progettata.

Leggi tutto...

Submit to DeliciousSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn